Certificazioni

Certificazioni 


Nei locali in cui sono installati apparecchi a gas deve affluire necessariamente una quantità di aria pari a quanta ne viene richiesta per la regolare combustione del gas, oltre che per la ventilazione del locale. Tale norma vale ad esclusione degli apparecchi a camera stagna, i quali prelevano l'aria comburente direttamente dall'esterno. Comportamenti diversi da quelli citati possono generare delle condizioni di combustione incompleta, che può portare alla formazione di ossido di carbonio, decadimento dei rendimenti termici, forte rarefazione della concentrazione di ossigeno. Pericoli evidenti, questi, per chi abita gli ambienti coinvolti.
Olivi Gas di Tavernelle, in provincia di Perugia, è in grado di aiutarti proponendoti modelli di comportamento e le certificazioni necessarie all'utilizzo corretto delle apparecchiature.

Le condizioni di ventilazione


La ventilazione necessaria degli ambienti coinvolti dal funzionamento di apparecchi può essere garantita attraverso aperture, presenti nel locale di installazione dell'apparecchio stesso, oppure tramite afflusso di aria da un locale adiacente e ventilato. Le aperture possono essere realizzate oltre che su pareti anche su serramenti, a condizione che sia sempre garantito il libero passaggio dell'aria.

Lo scarico degli apparecchi


Una completa combustione del gas genera vapore acqueo ed anidride carbonica. Si tratta di fumi non visibili che non possono essere scaricati direttamente nell'ambiente: in questo caso l'aria risulterebbe irrespirabile e malsana. Per questo motivo, devono essere studiati degli efficaci sistemi per le emissioni dei fumi all'esterno. Queste possono avvenire "naturalmente" oppure "artificialmente", utilizzando aspiratori o ventilatori.
Certificazioni e norme di comportamento corrette:
compilate l'apposito form di contatto per informazioni
Contattaci ora
lampadina con pale eoliche
Share by: